STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
A PRANZO DA MIA SUOCERALa SconosciutaNostalgia bestialel'e-mail porno 2sesso puroIL BASTONE DEL MIO TOROLa mamma del mio amicoIl pompino di Ornella
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

La mia insegnante in palestra
Insegnante in palestra

Il mio nome è Rolando, 40enne, 1,80, bel fisico asciutto 73 kg, occhi chiari e un bel visetto da ragazzino per bene, assieme ad un mio amico decido di iscrivermi ad una palestra in zona.

Mentre discutiamo le condizioni con il titolare si avvicina una bella moretta con i capelli lunghi, un fisico da capogiro con una 4 di seno e un bel ventre nudo tra gli attillati fusò e la corta maglietta …. io non riesco a togliere lo sguardo da quel ventre perfetto che, grazie ai pantaloni molto bassi, quasi mette in luce il pube di questa bellissima ragazza.

Alla prima lezione, con mia grandissima gioia, scopro che l'intrigante moretta è la mia insegnante in palestra.

Subito si instaura un rapporto di simpatia tra noi … anche se gli sguardi sui nostri corpi sudati insinuano interessi ben diversi dalla semplice simpatia.

Alla terza “lezione” chiedo a Giovanna, l'insegnante, di uscire a mangiare un boccone dopo la palestra e lei accetta volentieri.

Una forte eccitazione mi pervade, sento un desiderio incredibile di lei, sento la mia mascolinità indurirsi leggermente e penso che queste siano le sensazioni più belle del mondo.
Passiamo una serata bellissima assieme, poi l'accompagno sotto casa e le chiedo di salire da lei e lei accetta.

Entriamo in bel piccolo appartamento e dopo aver chiuso la porta la afferro, la bacio ed iniziamo a toccarci e spogliarci avidamente.

Lei è ora nuda sul divano a gambe aperte in modo da offrirmi lo spettacolo della sua intimità completamente depilata, io mi tuffo e inizio a leccarla con foga, lei inizia a gemere di piacere in un modo esagerato, dopo un po' la faccio girare di fianco ed inizio a penetrarla contemporaneamente in figa e in culo … lei un po' stupita mi dice che non pensava facessi quelle cose, poi lei prende il mio membro in mano e inizia a ricambiare prendendo completamente in bocca i miei 18 cm.
Continuiamo così per una ventina di minuti poi ci concediamo un piccolo break in cui lei tira su uno spinello che, unito ai vari drink consumati precedentemente formano una spettacolare miscela inebriante ed disinibitoria.

Mentre fumiamo continuiamo a guardarci completamente nudi e bagnati di eccitazione, a toccarci, a desiderarci.
Ad un certo punto tiro fuori il portatile che tengo sempre nella mia borsa e gli chiedo di mettersi comoda e, dopo aver programmare la visione di film porno di ogni genere, tiro fuori 3 falli in lattice, uno non molto grande, uno simile ad un gran cazzo e l'ultimo lungo 40 cm e largo come 2/3 cazzoni messi insieme.

Mentre lei inizia a gustare le scene di sesso sul computer io inizio a trastullarle la figa e l'ano con i falli … è bagnata fradicia e pregusta le situazioni intriganti che si sarebbero realizzate di lì a breve.
Inizio con il piccolo, lo infilo senza sforzo nella sua vagina bagnata e gonfia di eccitazione per poi passare dopo lunghe penetrazioni falliche ad appoggiare il fallo mostruoso sul suo buchetto dell'ano chiaramente non vergine …. glielo infilo tutto dentro di colpo, con rabbia, lei urla ma gli piace … si lascia fare di tutto ed è sempre più eccitata, la prendo di peso con un braccio e la alzo, lei sente nella mia forza la mia eccitazione e la mia voglia e si bagna sempre di più, io sempre con il fallo mostruoso la penetro, glielo ficco interamente in culo e lascio parzialmente la presa con il braccio fino quasi a sorreggerla unicamente con il fallo interamente dentro il suo culo.

Io non ce la faccio più, mi sento scoppiare, fra l'alcool, la marijuana e un livello di eccitazione talmente alto che mi fa male.

Devo confessare che, pur avendo avuto una discreta serie di esperienze sessuali con varie partner nel corso della mia vita, non sono mai riuscito ad avere un rapporto anale completo, malgrado la mia insistenza sono riuscito a fare solamente dei tentativi che … dopo aver lavorato il buchino mi hanno permesso solo di entrare per metà … con tutte la stessa storia … mi fai male .. esci per favore.

Invece questa volta avevo davanti una macchina da sesso, gli ficcavo dita, mani, oggetti in figa, in bocca e sopratutto in culo.

Abbiamo continuato a far sesso spudorato per tutta la notte, fino ad essere stremati, in tutte le stanze, in tutte le posizioni, in tutti i buchi, ed è stata un'esperienza immensa.

Durante una delle tante penetrazioni, mentre la sbattevo a più non posso (io ero sopra e lei mi accoglieva umidamente a labbra spalancate, sento un suo dito che mi accarezza il sedere ,si sposta verso il centro, inumidisce le dita mettendole in bocca ed inizia a penetrarmi … io la scopo a più non posso e lei mi tromba in culo con un dito …. è stato bellissimo.

La più gran bella troia che io mi sia mai scopato, disposta a tutto … gli potevo fare qualsiasi cosa, il fatto che fosse al centro delle mie attenzioni automaticamente la rendeva eccitata e contenta.

Dopo quella esperienza ci siamo trovati di giorno e di notte a fare sesso scatenato, senza alcun freno, come animali.

super-sex@tiscali.it

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 44): 6.14 Commenti (4)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10