STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
IL mio super-porco regalo di nataleLa vacanza in CorsicaLA MOGLIE DISPONIBILE 2la zia..e la sua amicail mio culino viziosoLa mia prima volta in tre...tutti per una una.......l'ulitma volta cn la mia ex
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

Serena 2
Incontrai Filippo una sera, quasi per caso, in un bar in centro , si parlò del piu e del meno e poi una domanda "ma Serena...?" mi chiese, con l'aria curiosa,imbarazzata, io gli risposi sorridendo "tutto Ok lei stasera è a casa perche domani deve andare al lavoro presto,sai ora fà la comessa..." senza creare o cercare scuse andai la centro del problema," bè...non mi dici nulla di quella bella serata..." lui un po imbarazzato mi sorise poi portandosi le mani al volto disse "eccome se me la ricordo...è stata una serata incredibile mai e poi mai avrei pensato che farlo in quel modo....assieme ai miei amici fesse cosi' incredibile..." "ok ok non ti agitare,.. ti credo che farlo in gruppo è un esperienza nuova ...anche per lei ,sai ,è stata un esperienza stimolante"

vinto l'imbarazzo ,e dopo una sonora risata e la frase gridata ridendo "che scopata ragazziiiii" mi disse che ,del tutto casualmente, della cosa ne aveva parlato con un suo cliente, che continuava a telefonargli per saper dettagli e sensazioni ,ma sopratutto per saper con chi, ovviamente Filippo mi assicuro che mai avrebbe fatto il nome di Serena, pero 'notavo nei suoi occhi la voglia di riprovarci, visto che lui non avrebbe mai avuto il coraggio ,o la sfrontatezza di propormelo, gli dissi "ti piacerebbe portare a questo tuo cliente Serena?" ,lu imi rispose "magariii non immagini quanto mi sta rompendo con questa storia ma Serena cosa dirà? non credo sia dispopsta a ....con il primo che capita e poi è la tua ....ragazza vero?" rimasi per un attimo zitto e serio poi gli dissi "tu organizza con questo tipo...a Serena ci parlo io, non credere che a lei dispiaccia...e poi noi abbiamo un rapporto molto particolare...."
Ci lasciammo con la promessa di risentirci a breve, la sera sucessiva ne parlai con Serena che dopo un primo momento di smarrimento mi disse "ci devo pensare"
Passarono altri due giorni e mi telefonò per dirmi che "con molte riserve poteva acettare , e a patto che fossi stato li con lei per protezione , e che il tipo fosse stao di suo gradimento" , " non ti preocupare ci sarò, eppoi non è una cosa nuova per te"
Combinai l'appuntamento con Filippo ,che mi passo a prendere alle 10 di un venerdi sera, insiemme andamo a casa di Serena ,che come al solito non era pronta, aspetammo per quasi 40 minuti , ma ci rendemmo conto che l'attesa era stata ben ripagata, Filippo la saluto ,ma rimase quasi senza voce ,e devo dire che anche a me fece un effetto particolare, "ciao amore" mi disse baciandomi sulla guancia, capelli raccolti in una lunga treccia nera, per praticità, trucco molto agressivo e deciso, un vestitino nero quasi trasparente ,molto corto e aderente ,che lasciava chiaramente intraveddre che sotto indossava un piccolo perizzoma nero, autoreggenti velatissime nere ,scarpe nere aperte allaciate alla caviglia e sopra a tacchi di almeno 13 cm, un bel colpo d'occhio a cui era davvero difficile resistere, indosso un lungo capotto di lana bianco e ci aviammo con il Bmw di Filippo a casa di quel suo amico .lui era eccitatissimo faticava a parlare e a guardarla,anche se ogni tanto gli dava una sbirciatina dallo specchietto , incrociando lo sguardo malizioso di Serena , che accavallava le gambe ,nella comodità dei sedili posteriori di quella lussuosa auto, scoprendole vistosamente.
Arrivati a destinazioni Filippo ci presento Marco, un ragazzo magro ,qusi scheletrico,capelli aruffatti ,brufoli , quando si tolse il lungo capotto sgranò gli occhi ,quasi a non credere che quella bella ragazza poteva essere sua, ed infatti Serena, che prima mi guardo lanciandomi una sguardo di disaprovvazione, prese in mano la situazione e si sedette sul divano accavalando e scoprendo ancora di piu le lunghe gambe, ma la consistenza del trasparente abitino aveva già messo bene in risalto le sue doti, Marco le si sedette accanto accarezzandogli le gambe fino a salire in mezzo e toccargli la fichetta, Filippo si sedette dall'altra parte e gli tocco le tettine ,belle dure, lei allungo le mani in direzzione dei pacchi,che inizio a massaggiare fino a sentirli belli duri, i due si alzarono per calarsi i pantaloni mentre lei si sfilò il vestitino e rimase con le autoreggenti e le scarpe li davanti a loro, Marco si sedette sulla poltrona lei gli si sedette sopra guardandolo in faccia facendo scivolare tutto il cazzo dentro la sua fichetta senza nessun resistenza, inizio a muoversi su quel cazzo facendo su e giu, con le mani gli massaggiava il culo strizzandoglielo ,poi Filippo gli disse "tienigli bene le chiappe aperte" e con un colpo leggero ma deciso glielo mise tutto dento al culetto, a quel punto Marco senti la differenza di colpo la fichetta si era fatta stretta ed aderente, e anche Filippo pompava facendo scorrere tutto il suo cazzo dentro al culeto di Serena che in preda ad un estasi totale mugolava di piacere ,chiedendo di essere sfondata, senza ritegno alcuno i due andarono avanti per una mezzora ,dove lei ebbe sicuramente un paio di orgasmi , poi Filippo gli venne nel culo riempendola di sperma, anche Marco stava per concludere ma lei in maniera del tutto inaspettata si tolse glielo prese con le mani come a chiuderlo, Marco grido "nooo che fai" lei lo guardo con uno sguardo da troia... e dopo averlo scapellato lo prese in bocca succhiandolo con avidità fino a provocargli una sborrata violenta, e continuo asucchiarlo fino alla fine raccogliedo anche le ultime gocce, Marco urlava di piacere ,mentre Filippo gli ficcava due dita nella fichetta apena liberata, Serena si alzo con ancora un fiotto di sperma che le usciva dalla bocca, si ripuli con la camicia di Marco, che ormai era starmazzato sulla poltrona, dicendo "mai scopato cosi" Filippo lo guardò dicendogli "ti avevo detto che non scherzavo quando ti racontavo di quella che abbiamo fatto l'altra volta..."
Io ovviamente ero presente ,come aveva richiesto lei, e mi ero limitato a guardare.
Marco il giorno sucessivo mi cerco.





·

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 37): 6.54 Commenti (5)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10