STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
SCOPATA DA DUE NEGRIdal proctologonon resisto.ho 45 anni e sono di RomacampingGli amici di mio padreristorante cinesecoppia affermata (Latina)L'infermiera
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

doccia in campeggio
Scritta da: simo72 (22)

dopo una giornata una bella giornata trascorsa in spiaggia, fra sabbia, acqua salata, una bella doccia rilassante e quello che ci vuole. Peccato che in campeggio dobbiamo accontentarsi, le comodità sono altre. Prendiamo gli accappatoi e c'incamminiamo verso la zona dei bagni. Ormai è buio e camminare nelle stradine del campeggio mi è sempre piaciuto. Le luci delle roulotte, dei camper, delle tende sono accese e guardare attraverso mi piace. Mi da un senso di violazione della loro privacy. Io e mio marito camminiamo lentamente e con discrezione curiosiamo. I pochi lampioni sono a nostro favore, illuminano il sentiero ma poco le figure che ci camminano. Il accappatoio camminando si slaccia e io lo lascio aperto. Sono nuda e in campeggio la nudità è obbligo(almeno per me). Nulla d'interessante questa sera solo qualche tetta al vento. Eccoci alla doccia e come di consueto le docce sono divise fra uomini e donne. Io e mio marito ci guardiamo in giro, non c'è anima viva. Uno sguardo d'intesa e c'infiliamo entrambi nella doccia. Ormai sono alcune sere che aspettiamo il buio e poi dentro ad eccitarci. Molto meglio fare la doccia e un bel massaggio non credete. L'acqua scorre calda sulla noi corpi e le dimensioni ridotte del box doccia ci rende praticamente attaccati. io sono di spalle e il cazzone duro di mio marito mi massaggia le chiappe mentre le sue grosse mani si dedicano al mio seno abbondante. La doccia fatta così è molto meglio vero ragazzi. Poco dopo sentiamo bussare. Silenzio non rispondiamo. Insiste. "Che c'è cosa vuole dice mio marito." - "Scusate ma non è possibile fare la doccia in due." ci informa la voce maschile dall'accento straniero. "Ma non c'è nessuno che problema c'è". Risponde mio marito. "non è possibile, prego uscire altrimenti Vado di mezzo io." Insiste l'uomo. Ma dalla voce abbiamo capito che è l'inserviente di colore addetto alle docce. E' un tipo alto, forse un troppo magro ma simpatico. "Ok esco, se ci va di mezzo mi dispiacerebbe" dico a mio marito. Infilo l'accappatoio ed esco. Lui è in piedi davanti alla porta e quando mi vede uscire mi fa un gran sorriso io ricambio e mi avvio verso l'uscita. Mi fermo di scatto - ho dimenticato il bagno schiuma - mi giro di colpo e gli vado addosso. "Scusa, scusa" mi dice. Nel colpo la cintura dell'accappatoi si è allentata e una tetta esce. Lui la guarda, non stacca gli occhi dal mio capezzolo. Io da porca non ci penso nemmeno a rimetterla dentro, anche perché il pacco che ha fra le gambe non deve essere male. Il costume da bagno che indossa si sta gonfiando e la cosa non mi dispiace. "Ti piace". lui non risponde. Io apro del tutto l'accappatoio e mostro anche l'altra tetta. "Che ne dici, vedo che al tuo cazzo non dispiace." Allungo la mono e tasto il pacco. Lui non si muove, solo gli occhi guardano le mie tette e alternando l'entrata delle docce. Ben dotato il ragazzo, magro ma il cazzo è quello giusto. Io slaccio del tutto la cintura e mi mostro nuda. Le Tette grosse, fianchi un pochetto larghi da porcellona, la figa depilata liscia liscia, un 1,68 di sesso. E si mi piaccio molto e devo dire che eccito parecchio in spiaggia. Lui capisce le mie intenzioni da porca e va verso l'uscita, chiude la porta e mette il cartello pulizie in corso. Ritorna verso di me, apre la porta di un ripostiglio mi prende la mano e mi tira dentro. Io non mi faccio aspettare, lo seguo ed appena dentro gli abbasso violentemente il costume. Un cazzone duro come la pietra mi si presenta davanti alla bocca. La spalanco e inizio a succhiare la cappella. Grossa, tesa. Succhio come una forsennata e poi giù lungo l'asta nera. La sento tutta in gola e faccio fatica a respirare ma non voglio mollarlo quel cazzo duro e nero. Succhio, lecco, lecco e succhio, fino a farlo godere. Il suo sperma caldo mi riempie la bocca e io lo bevo tutto. Lui è tutto rigido e trattiene l'urlo di piacere. Io non mollo e continuo a leccarlo. Il cazzo nero è ancora bello duro e lo meno mentre la mia bocca calda di sperma gli succhia le palle. Lui è in piedi io a 90 gradi, quando la porta si apre. "Ecco dove sei." è mi marito. "Porcellona, finalmente hai trovato la verga nera che ti soddisfa." Il ragazzo di nero lo guarda terrorizzato e indietreggia. "No, No, tranquillo" dico con mezza cappella in bocca. Mio marito fa segno al ragazzo di stare tranquillo. Io mi rimetto a spompinare e a riportarlo bello duro. La mia figa è bollente e cola fra le cosce. Sento le mani di mio marito sui fianchi e poi una la fa passare fra le gambe. "Hummmmm porca sei bagnatissima, porcona mia adesso ti raffreddo io." In un attimo ho il suo cazzo duro da 20 cm è tutto dentro la mia figa. Le labbra si aprono e si chiudo lui lo spinge tutto dentro fino a farmelo sentire in gola. "Che porca sei, una gran troia in calore." Le palle picchiano sulle mie chiappe ed agni colpo lo inondo con il mio godimento. Fino a quando sento il suo sperma che mi riempie la figa bollente. Io sono in estasi la voglia è tanta e non ancora soddisfatta. Il cazzo nero che ho in bocca è ritornato al punto giusto. Duro duro come la roccia. Mi stacco da lui e mi giro. Mostro il mio culo bianco al cazzo nero e prendo in bocca il cazzo di mio marito per pulirlo dallo sperma. Il ragazzo non si fa pregare appoggia la grossa cappella e la spinge dentro. Io inarco la schiena e lui prosegue con tutta l'asta, fino in fondo. Mi prende i fianchi e comincia a pompare alla grande. Ogni botta è una goduria, dentro fuori dentro fuori e instancabile, io non capisco più nulla la testa scoppia di piacere. La mia figa è una fontana ma lui oontinua a scoparmi come un forsennato, magnifico. Quando viene io sono aperta come non mai bagnata come una cagna in calore ma contenta di esserlo.
La doccia poi l'abbiamo fatta in tre, bacioni porcelloni.

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 44): 7.02 Commenti (2)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10